lunedì 11 settembre 2017

Torta di mirtilli selvatici e lamponi



Una torta tanto golosa quanto sana e semplice da preparare.

Ingredienti (per la base di uno stampo a cerniera da 24 cm):

80 g uvetta
50 g noci pesate già sgusciate
50 g nocciole pesate già sgusciate
50 g mandorle spellate
3 cucchiai di acqua
2 cucchiai di sciroppo acero
1 cucchiaio di semi di zucca al naturale 
1 pizzico di sale integrale

Ingredienti per la crema:

400 g di mirtilli selvatici
100 g di anacardi al naturale
100 g di burro di cacao
70 g di sciroppo d'acero
1/2 cucchiaio di succo di limone
1/2 cucchiaino di vaniglia bourbon n polvere
1 pizzico di sale

Ingredienti per la copertura:

250 g di lamponi
100 g di mirtilli
1/2 bustina di agaranta (3 g)
250 ml di acqua

Procedimento per la base:

Fate reidratare l'uvetta in acqua fresca per 1 ora almeno quindi scolatela e strizzatela leggermente. 
Risciacquate mandorle, noci e nocciole e mettetele a bagno in acqua fresca per 2 ore poi scolatele.
Risciacquate i semi di zucca e metteteli a mollo in acqua fresca per 1 ora, quindi scolateli.
Trasferite il tutto in un blender aggiungendo l' acqua, lo sciroppo d'acero ed il sale. Frullate il tutto fino ad ottenere una crema non troppo liscia.
Foderate il fondo di uno stampo a cerniera con carta forno bagnata e ben strizzata e trasferite il composto preparato compattandolo e livellandolo bene con le mani. 
Mettetelo in essiccatore per qualche ora (se non avete l'essiccatore, saltate questa operazione).

Procedimento per la crema:

Risciacquate gli anacardi e metteteli a bagno in acqua fresca per 2 ore almeno, quindi scolateli. 
Condite i mirtilli con il succo di limone e lasciateli riposare per 30 minuti circa in modo che rilascino il loro liquido.
Fate sciogliere il burro di cacao a bagnomaria a fuoco dolce.
Trasferite i mirtilli con gli anacardi, la vaniglia, lo sciroppo d'acero il sale ed il burro di cacao fuso in un blender e frullate il tutto fino ad ottenere una crema liscia. 
Coprite la base precedentemente preparata con la crema, livellate la superficie e mettete in frigorifero a rassodare.

Procedimento per la copertura:

Mescolate in una piccola pentola l'agaranta con 100 ml di acqua fredda, portate ad ebollizione e mescolando lasciate bollire per 1 minuto. Fate raffreddare leggermente poi aggiungete l'acqua restante e la frutta e mescolate. 
Coprite subito la superficie della torta e livellate bene. 
Trasferite la torta in frigorifero per 3 ore almeno per fare gelificare completamente l'agaranta.
Decorate con mandorle tagliate a lamelle.
Usate un coltello a lama lunga piatta per porzionare la torta.















mercoledì 16 agosto 2017

Gnocchi di zucca hokkaido e pesto di foglie verdi


La zucca hokkaido è una delle varietà che preferisco. Ottima sia per la consistenza che per il sapore e se la scegliete bio come me, potrete utilizzare in tranquillità anche la buccia. In questo caso l'ho usata come base per dei gnocchi che ho condito con un pesto di foglie verdi. Una delizia per il palato.

mercoledì 19 luglio 2017

Kanten di ribes e more con panna al pino cembro e sciroppo al basilico


Il Kanten è un dolce che ho conosciuto grazie alla macrobiotica.  Prende il nome dall'agente gelificante naturale insapore che si utilizza nella preparazione, l'agar agar. Viene estratto dalle alghe rosse e si trova in polvere, fiocchi o barre. In questa ricetta ho usato quello in polvere.

martedì 4 luglio 2017

Polpettone di fagioli


Ho provato per la prima volta una varietà di fagioli di grandi dimensioni e particolarmente saporiti, dal nome diavoli rossi. Li ho utilizzati come base per un polpettone che mi è venuto particolarmente bene nella sua semplicità.

lunedì 19 giugno 2017

Zucchine ripiene di tofu fermentato


Da qualche tempo ho scoperto un nuovo tipo di tofu fermentato che ha un sapore caratteristico e meno neutro rispetto al tofu tradizionale.

sabato 10 giugno 2017

Crema gelato raw di mango


Quando inizia a fare caldo e ho voglia di qualcosa di dolce e rinfrescante, spesso la mia scelta ricade sui dolci, gelati o sorbetti crudisti a base di frutta e pochi altri ingredienti.

venerdì 2 giugno 2017

Congee salato: cucina dei 5 elementi


Torno ad affrontare il discorso della cucina basata sui 5 elementi (Legno, Fuoco, Terra, Metallo, Acqua) e di yin yang attraverso il congee, un piatto orientale simile al porridge che si consuma principalmente a colazione ma che si trova anche in versione salata.