domenica 26 gennaio 2020

Canederli agli spinaci in brodo dashi


I canederli sono stati il primo piatto assaggiato da ragazzina quando andavo in Austria coi miei genitori.
Li ho amati sin da subito. Gusto robusto schietto e genuino, rispecchia il carattere delle persone di montagna.

Come sappiamo la ricetta originale prevede l'uso di burro e formaggio e spesso speck. Da anni ormai ho modificato la ricetta a mio gusto.

Imprescindibile per la riuscita della ricetta, usare un buon pane (io ne ho usato uno integrale di pasta madre).

Questa volta li ho cucinati in brodo ma sono ottimi anche asciutti, semplicemente conditi con un buon olio e del lievito alimentare in scaglie, oppure sugo di pomodoro,  funghi,  panna vegetale o con quello che la vostra fantasia vi suggerisce.

Ingredienti per i canederli (per 4 persone):

250g di spinaci al vapore (pesati già cotti)
150g di pane raffermo
80g cipolla bianca
50ml circa latte di soia al naturale
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaio di amido di mais
1 cucchiaio circa di farina 0
sale qb
pepe qb
noce moscata qb

Ingredienti per il brodo dashi:

1lt acqua
5 funghi shiitake essiccati
1 pezzo di alga kombu essiccata da 5 cm circa 
1 pezzo di zenzero fresco da 5 cm circa
la parte verde di 1 cipollotto per guarnire
qualche bacca di pepe rosa per guarnire

Procedimento per il brodo dashi:

Pulite l'alga con un panno umido. Mettete i funghi a bagno nell'acqua tiepida (l'ideale sarebbe per circa 4 ore ma se avete meno tempo, fa lo stesso).

Fate bollire l'acqua con l'alga, i funghi e lo zenzero. Arrivato a bollore, lasciate sobbollire almeno 30 minuti. Alla fine eliminate alga e zenzero e tagliate i funghi a fettine.


Procedimento per i canederli:

Tritate finemente la cipolla e fatela rosolare a fuoco lento con 1 pizzico di sale fino a quando diventa trasparente. Dopo qualche minuto unite gli spinaci tritati finemente a coltello e lasciate insaporire aggiungendo altro sale. Spegnete il fuoco ed aggiungete noce moscata e pepe a piacere. 

Tagliate il pane a cubetti, mettetelo in una ciotola con il latte di soia tiepido ed unitelo alle verdure. Aggiungete l'amido e la farina. Se necessario incorporate altra farina per ottenere una massa compatta.   

Lasciate riposare l'impasto per circa 30 minuti poi formate delle palline tutte delle stesse dimensioni con le mani.

Procedimento finale:

Tuffate pochi canederli per volta nel brodo in ebollizione e fate sobbollire a fuoco basso fino a quando vengono a galla.

Filtrate il brodo dalle piccole impurità rilasciate in cottura dai canederli e servite con la parte verde del cipollotto tagliata a coltello, le fettine di shiitake e del pepe rosa.   




sabato 4 gennaio 2020

Tempeh di fagioli in agrodolce con mayo di sedano rapa


Un nuovo anno, un nuovo inizio. Oggi vi regalo questa ricetta, di una semplicità disarmante ma tanto buona che vi consiglio vivamente di provarla.

venerdì 18 ottobre 2019

Torta salata di zucca e porri


Torno dopo tanto tempo amici, per condividere questa ricetta che di diritto entra direttamente nella top 5 delle migliori torte salate mai realizzate da me fino ad ora.

martedì 23 luglio 2019

Crema di zucchine, fiori di zucchina essiccati e stracchino di riso


Chi come me ha un orto, sa che quando inizia a produrre, la verdura arriva tutta insieme.

Ora è il momento delle zucchine e dei suoi fiori, ecco a voi quindi uno dei possibili usi.

La crema che ho preparato si può gustare anche a temperatura ambiente, è semplice da preparare ma davvero ricca di sapore.

lunedì 8 luglio 2019

Coppa di ciliegie, cioccolato e yogurt di soia




Amici dello Spazio del Tao, bentrovati. Il caldo si sta facendo sentire, è il momento giusto per mangiare più crudo ed accendere i fornelli il necessario.

Non sono mai stata amante dei dolci in generale, non ne sento la necessità, ma ogni tanto ci sta. Ecco allora un dolce che non richiede cottura, perfetto per affrontare la calura estiva. Può essere servito anche come colazione o merenda energetica.

giovedì 30 maggio 2019

Ricetta del mese per Lo Spazio Del Tao: Chutney di rabarbaro


Amici dello Spazio Del Tao, bentrovati!

Il tempo ultimamente non è stato clemente ed ha rallentato sensibilmente i lavori nel mio orto.

Scegliere di coltivare senza nessun aiuto chimico poi, non è sempre facile. La pioggia ha portato tante lumache che hanno passato giornate intere a banchettare con tutto quello che trovavano.

lunedì 29 aprile 2019