mercoledì 11 febbraio 2015

mousse al cioccolato


 Il mio nuovo blender è un portento. Sono felicissima di essermi decisa a comprarlo. Velocizza il lavoro e semplifica la vita. I burri vegetali riescono meglio, le creme risultano lisce e ben lavorate.
Gli smoothies sono pronti in 20 secondi netti. Devo ancora avere il tempo di provare le innumerevoli funzioni che ha, con calma lo farò. Questa è la prima tortina raw che ho realizzato con il nuovo apparecchio. Avevo dei favolosi avocado siciliani maturi al punto giusto, quindi un paio li ho utilizzati per questo dolcetto. Ho decorato la superficie con dei kumquat che ho passato in essiccatore. Un dolce sano e goloso, facile da realizzare.

Ingredienti ( per uno stampo a cerniera da 10 cm di diametro ):
10 datteri 
2 avocado siciliani maturi
1 tazza di cacao crudo in polvere 
1/2 tazza di anacardi bio al naturale ( non tostati, non salati )
4 cucchiai di farina di cocco bio raw
1/2 cucchiaino di succo di limone 
1/4 di cucchiaino di vaniglia bourbon in polvere bio
succo d'agave bio ( con pistilli di zafferano ) qb
sciroppo di yacon bio qb
bacche rosa ( pepe rosa ) qb
sale marino grigio integrale qb
acqua qb
cocco in chips ( scaglie ) qb
kumquat qb

Procedimento:

Mettete a bagno datteri ed anacardi in acqua fresca per qualche ora, poi scolateli ( io li ho tenuti a bagno per 8 ore ). Sbucciate gli avocado e togliete il nocciolo. Mettete nel blender gli anacardi con gli avocado e la polvere di cacao crudo, la vaniglia bourbon, un pizzico di sale e bacche rosa e la farina di cocco. Frullate aggiungendo l' agave allo zafferano, l'acqua ed il succo di limone fino ad ottenere una crema liscia. Non indico la quantità di agave, perchè va a gusto personale. Per quanto riguarda la quantità di acqua, io l' ho aggiunta ad occhio man mano fino ad ottenere la consistenza di una mousse. Trasferite la crema ottenuta in uno stampo a cerniera, livellate la superficie e mettete in frigorifero a rassodare. Nel frattempo occupatevi dei kumquat. Lavateli bene sotto l' acqua corrente e tagliateli a rondelle ( l' operazione più noiosa ), poi sistemateli nei ripiani dell' essiccatore. Conditeli con un pizzico di sale e spennellateli con acqua e sciroppo di yacon. Essiccate con programma crudista fino al grado di essiccazione desiderato. 
Decorate poi la superficie della torta con i kumquat caramellati, e le chips di cocco.






"Con questa ricetta partecipo al Concorso di CiboCrudo & DolceSenzaZucchero



15 commenti:

  1. Oh God!!!!! Tralascio i dettagli del tuo nuovo acquisto (prima o poi mi vedrai con il sacco a pelo sotto casa tua). Ma quanta meraviglia c'è qui dentro????? Mi convinci sempre più ad approcciarmi al crudismo. Il mio 'odio' (marginale) è davvero carico d'amore ^_^
    Ti adoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Erica... suona che ti apro! Un letto c' è... Grazie

      Elimina
    2. Ti sei condannata da sola..... io te lo dico ^_^
      Però un abbraccio te lo porterei molto volentieri ^_^

      Elimina
  2. MERAVIGLIOSA! E' bellissima a vedersi e la sua infinità bontà si intuisce dalla scelta accurata degli ingredienti che hai usato! Complimenti per l'acquisto pure, un ottimo investimento :)
    Un forte abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Leti. La tortina è venuta golosa al punto giusto... Grazie! si, è stato un investimento, ma ne è valsa la pena! Ti auguro una buona serata e ti mando un abbraccio grande.

      Elimina
  3. NO vabbè ciao, muoio. Sto affogando di dolore credimi! Ma cos'è mai questo portento di un blender?! Lo voglio accidenti! Vado subito a farmi ulteriormente male guardando quanto costa. Purtroppo abbiamo ripreso tritatutto con aggeggio frullatore (piuttosto economico) neanche da un mese, quindi ovviamente un altro acquisto è offlimits. Ma quando andrò a vivere da me, avrò quello! E' deciso e l'udienza è tolta :D La torta mousse è una bomba e continuerò a farla come al solito usando il frullatore a immersione e spaccandomi il braccio >.< :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lu, era da tempo che lo sognavo anch' io credimi! Nel frattempo usavo frullatore ad immersione ed un mixer che ha più di 10 anni. Facevano il loro sporco lavoro, ma con questo è un altro pianeta. Ti fa il burro di mandorle, di nocciole in 30 secondi netti. Giuro. Tu continua a cucinare come sempre nel frattempo, con gli strumenti che hai, sei bravissima! Un bacione

      Elimina
  4. Che bonta' !! Dev'essere squisita! In effetti avere gli stumenti giusti in cucina facilita l'esecuzione di molti passaggi... chissa' cos'altro ci proporrai di buono con questo gioiellino tecnologico!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mari, ciao. Grazie per la fiducia! notte.

      Elimina
  5. Ciao Vale!! Capolavoro... già eri bravissima con gli elettrodomestici che avevi!! Mi sono rivista che ridere... io sono passata da sminuzzare tutto a mano col pestello 3 anni fa, a un frullatore pacco, poi minipimer. Ora ho ereditato da mia nonna un robottino meraviglioso, per quanto super vintage, una specie di trattore rumorosissimo della moulinex che macina anche i sassi. Appena ricevuto nello stesso giorno ho fatto burro di mandorle e una mega tortazza crudista. Roba che tempo fa ne sarei uscita sfinita con braccia a pezzi e credo avrei anche svampato il frullino ghghgh... chissà se un domani conquisterò anche questo oggetto del desiderio, il super blender, di certo non lo lascerei a prendere polvere come ho fatto con la cyclette!! un bacione

    RispondiElimina
  6. Eccomi.... l'ho ammirata in fb ma dovevo assaggiarne una fetta!!!! mentre ti leggevo mi sono immaginata i sapori e la consistenza... direi favolosa :-D ma la prossima volta non mi limiterò ad un assaggio virtuale!!!! Ecco uno degli acquisti racchiusi nella mia lista dei desideri, prima o poi sarà mio....

    RispondiElimina
  7. Ciao Vale, che bella questa mousse! Mi fa venire l'acquolina in bocca: mi faccio la lista della spesa e la provo!
    Brava!

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia...ora che hai questo blender straordinario ne vedremo sempre più delle belle, sono certa :)

    RispondiElimina