mercoledì 7 maggio 2014

Tartare di asparagi



Il consueto appuntamento mensile di SALUTIAMOCI, ci porta a casa della dolcissima (oltre che bravissima cuoca) FELI che ha il compito di raccogliere tutte le sane e gustose ricette a base di ASPARAGI che giungeranno a lei ed andranno ad arricchire la raccolta.
Gli asparagi sono ortaggi che amo particolarmente perchè esteticamente belli ed estremamente versatili in cucina. Adatti dalle preparazioni più semplici a quelle più complesse e... The last but not least, possiedono innumerevoli proprietà nutrizionali. Per chi volesse approfondire il suddetto argomento, può cliccare sul link di salutiamoci che ho inserito sopra o su quello di Feli. Come prima ricetta ho pensato ad una semplice ma gustosa tartare, rinfrescante saporita e saziante che io ho mangiato come piatto unico.



Ingredienti:

un piccolo mazzo di asparagina (non riesco a darvi la grammatura esatta perchè sono andata ad occhio)
1 carota di medie dimensioni  
1/2 panetto di tofu al naturale (in alternativa per chi non potesse assumere la soia, hemp-fu o formaggio di mandorle)
5 foglie di menta fresca
1 rametto di timo limone fresco 
1 cucchiaino di buccia di limone grattuggiata (più qualche strisciolina da usare come decorazione)
qualche goccia di succo di limone
1 cucchiaio di olive taggiasche in olio evo denocciolate
4 cucchiaini di olio evo 
2 cucchiaini di olio di mandorle al limone
sale marino grigio dell' atlantico non trattato qb
pepe rosa qb

N.B. Tutti gli ingredienti sono di origine bio 

Procedimento:

Sbucciate la carota e tagliatela a dadini piccoli avendo cura di farli tutti delle stesse dimensioni. Tuffateli  in acqua bollente leggermente salata per 30 secondi circa, scolate e raffreddate in acqua e ghiaccio. Spruzzate con poco succo di limone e condite con 2 cucchiaini di olio evo, la menta tritata e sale a piacere. Spazzolate sotto il getto dell' acqua fredda l' asparagina per lavarla bene, poi tuffatela in acqua bollente leggermente salata per un paio di minuti al massimo. Raffreddate in acqua e ghiaccio per fermare la cottura e mantenere intatto il colore. Tagliatela a tocchetti piccoli e regolari (più o meno delle dimensioni della carota) lasciando intatte le punte. Condite l' asparagina con l' olio di mandorle al limone, la buccia di limone ed un pizzico di sale. Fate gonfiare il tofu in acqua bollente salata per un paio di minuti quindi scolatelo e tagliatelo a dadini regolari (delle stesse dimensioni di carota ed asparagi). Tritate le olive taggiasche ed il timo limone. Condite il tofu con olive, timo, il restante olio e del pepe macinato al momento. 


Aiutandovi con un coppapasta componete la tartare posizionando sul fondo le carote. Schiacciate con il pressino apposito per compattare. Posizionate il tofu e pressate, per ultimi gli asparagi e pressate. Mettete a riposare la preparzione per un paio d'ore in frigorifero per amalgamare i sapori, quindi sfilate delicatamente l'anello. Completate con della buccia di limone tagliata a filetti ed ulteriore olio evo se gradite.

















15 commenti:

  1. Mi piacciono i colori, i multistrati, i pezzettoni che riempiono la bocca di sapore intenso! un bel piatto primaverile! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mari, ciao! ti posso assumere come presentatrice ufficiale delle mie ricette? Sei troppo brava a descrivere... Grazie cara

      Elimina
  2. Meravigliosi i tuoi piatti! Mi inviterai una volta?! Il dolce lo porto io !
    Complimentissimili
    un bacione e a presto
    Federica :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fede caraaaa... yes! magari le tue mitiche crostatine con le fragole (quelle monoporzione) me le ricordo ancora in foto. un bacione

      Elimina
  3. Come provare a mangiare il tofu ... fantastico, devo provare!
    buona giornata, Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il tofu è un alimento che va affrontato per gradi, va capito insomma. Però quando ci si innamora di lui poi non lo si lascia più. Ti consiglio solo di non prendere quello che trovi all' esselunga perchè se assaggi quello per la prima volta, poi non lo rimangerai mai più. Sembra un incrocio fra una spugna e del polistirolo. Ci sono marche bio molto ma molto più buone?
      un bacione

      Elimina
  4. Ciao, bella questa ricetta, l'ho trovata sulla raccolta di salutiamoci, mi piace molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Teresa, piacere anzitutto! E grazie. buona serata.

      Elimina
  5. Stavo proprio aspettando la tua creazione.... e non mi hai fatto attendere molto!!!! Bellissima ricetta, colorata, gustosa e sana!!!! La inserisco immediatamente e rimango in attesa di nuove prelibatezze ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie feli! è un piacere... un bacione

      Elimina
  6. Che bel piatto coloratissimo! mi fa proprio voglia! Da provare a breve, ho già tutti gli ingredienti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daria, ciao! Si, poi anche semplice e veloce. UN bacione

      Elimina
  7. Vale, questo piatto mi ha messo allegria! Sei magica ;) E deve essere di un buono esagerato, si vede!!! Tanti baci, cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao, ma arrossisco! sei troppo gentile. si, buono devo dire che lo era. baci a te

      Elimina
  8. Ciao! Bello questo coloratissimo piatto, mi piace e mi gusta!
    Bello anche il nuovo look del blog!
    Buona giornata!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina