lunedì 26 ottobre 2015

" Cous cous " di cavolfiore marinato


Le proprietà dei cavoli sono ormai note a tutti. Sono alimenti preziosi che contengono diversi principi nutritivi come fosforo, ferro, potassio, vitamina C, acido folico.
Diversi studi dimostrano che hanno principi attivi antinfiammatori, antiossidanti favorendo anche la rigenerazione dei tessuti e addirittura sono utili nella prevenzione anticancro ( in particolare al colon ed alla prostata ).
Avendo un alto potere sazianti, sono indicati nelle diete dimagranti ( a patto che ovviamente si utilizzino condimenti light ).
Per usufruire al meglio delle proprietà dei cavoli, è meglio consumarli crudi o al massimo appena scottati o passati al vapore tendendoli croccanti.
In base alla mia esperienza poi, ho notato che solitamente chi fatica a digerire il cavolo cotto, non ha nessun problema invece se lo mangia crudo.
Solo chi soffre di ipotiroidismo dovrebbe mangiarli sempre cotti, perchè crudi contengono una sostanza che potrebbe rallentare il lavoro della tiroide.
In questa ricetta ho utilizzato il cavolfiore bianco, ma si può utilizzare anche quello romanesco ottenendo lo stesso gustoso risultato.
Il cous cous è un " classico " della cucina crudista. In questo caso avendo io usato come accompagnamento una maionese di soia, non è più una ricetta crudista al 100%. Se volete che lo diventi, non dovete fare altro che sostituire la maio con quella di mandorle.


Ingredienti ( per 2 porzioni ) :

1 piccolo cavolfiore bianco freschissimo
1 melagrana
1 bel mazzetto di erba cipollina
10 capperi di pantelleria sotto sale
5 foglie di menta fresca
4 capsule di cardamomo
2 cucchiai di succo di limone
2 cucchiaini di olio extravergine al peperoncino
1 cucchiaio di semi di finocchio
1 cucchiaino di semi di coriandolo
olio evo qb
noce moscata qb
buccia di limone bio qb
mayo vegetale qb
sale marino non trattato qb

Procedimento :

Lavate bene il cavolfiore e grattuggiatelo finemente con una grattuggia. In alternativa potete passarlo nel mixer ( anche se secondo me per questa ricetta vale la pena farlo a mano perchè la consistenza ottimale si ottiene a mano ). Raccogliete il cavolo grattuggiato in una boule. Pestate ( preferibilmente a mano in un mortaio oppure tritate nel mixer ) i semi di finocchio con l' interno delle capsule di cardamomo e dei semi di coriandolo. Aggiungete il mix al cavolfiore e poi in ordine: un pizzico di sale, l' olio evo, l' olio al peperoncino, il succo di limone, le foglie di menta tritate e l' erba cipollina tagliata a coltello. 
Mescolate bene con delicatezza con un cucchiaio di legno e lasciate a marinare minimo un ora ( tenete conto che più lo lascerete a marinare, più prenderà sapore ). Io di solito lo praparo la mattina per la sera. 
Componete il piatto. Dissalate i capperi in acqua corrente, disponete il cous cous in un piatto con i capperi ed i chicchi di melagrana. Spolveratelo con noce moscata e buccia di limone grattuggiate. A lato sporcate il piatto con la maionese.








10 commenti:

  1. Uhmm!! delizioso! periodo giustissimo per gustare cavolfiori dolci, dolci e tenerissimi! Questo cous-cous è speciale!! :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusa il ritardo... grazie Mari! Un abbraccio

      Elimina
  2. Avevo giusto voglia di un bel cous cous crudista, giovedì lo faccio col cavolfiore che arriva col gas!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ormai lo avrai già fatto... scusa per il ritardo nel rispondere. Un bacione Daria.

      Elimina
  3. faccio spesso il cous cous cridista, ma non mi era mai venuto in mente di marinare il cavolfiore!! Ottima idea, grazie dello spunto prezioso ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca, prova. Vedrai che lasciandolo marinare, risulterà ancora più gustoso. Grazie e scusa per l' attesa nella risposta...

      Elimina
  4. Che buono, Vale! Adoro il cavolfiore e non mi spiace affatto mangiarlo crudo. Spesso mi preparo il "taboulé", proverò presto il tuo "cous cous"! :)
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Leti. Prova, prova... Baci a te! Scusa per l' attesa nella risposta.

      Elimina
  5. Ciao Valentina, il cavolfiore c'è, i capperi ci sono, la melagrana è lì che mi guarda, le spezie nella mia cucina non mancano mai... non mi resta che cominciare a grattugiare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cia Cristina... scusa per il ritardo nella risposta. Ormai avrai già grattuggiato!!! Un abbraccio.

      Elimina